Descrizione

Via Carrubbio, incrocio con via Corner.
Chi abita a Monselice, chi conosce la nostra città, bastano citate queste due vie, per intuire le potenzialità di questa proposta.

La zona gioca un ruolo fondamentale nella scelta della tua prossima casa.
Adesso, ancor di più!

Ed è indubbiamente la posizione, la caratteristica di punta di questo appartamento.
Trovare una soluzione in vendita qui, è come scovare il famoso ago nel pagliaio.

Nell’arco di 500 metri, hai tutto ciò di cui ha bisogno una giovane famiglia con bimbi piccoli.
L’asilo praticamente ce l’hai sotto casa, le piscine comunali e la palestra basta attraversare la strada, scuole medie-scuole superiori poco più in la: i tuoi ragazzi sono apposto fino ai diciotto anni!

E non solo loro.
A piedi hai tutto a portata di mano, al massimo inforchi la bicicletta se vuoi far prima. Supermercato, farmacia, negozi vari, tutti facilmente raggiungibili, senza dover necessariamente prendere in mano la macchina.
Anzi… le famiglie che abitano qui, per la maggior parte un’auto l’hanno addirittura eliminata!

Ti faccio un esempio: chi lavora in zona industriale, va in bici in azienda, e la macchina la tiene in garage o la lascia alla moglie se deve spostarsi con i piccoli.
Direi un bel risparmio -bollo, benzina, assicurazione- rispetto chi abita fuori, e deve per forza averne due in famiglia!

Veniamo all’abitazione.
Si tratta del classico appartamento in condominio.
Due camere da letto, zona giorno open space, bagno, i classici 70 metri quadrati calpestabili*

*misura effettiva del 90% dei bicamere costruiti negli ultimi quarant’anni in Italia:
attenzione perché non tutte le agenzie indicano con correttezza la misura interna

Ultimo piano, due belle terrazze abitabili, luminoso perché dotato di porte finestre praticamente in ogni stanza.
Garage enorme sotto (che se non serve per l’auto, serve per la miriade di cianfrusaglie, scatole e scatoloni che non sappiamo mai dove mettere nelle case più recenti).
Spazi comuni ben tenuti, gestione interna delle spese condominiali.

Quest’ultimo, è un dettaglio da non sottovalutare per niente.
La gestione della “cosa interna”, quando si tratta di acquisto in condominio, è fondamentale.
“Sbagliare acquisto”, o meglio “sbagliare condominio” è un attimo.
E lo sanno bene quelle famiglie che hanno passato la quarantena dentro un covo di serpi.

Di solito, sono 3 le cose che consigliamo di guardare per ridurre al minimo il rischio d’errore.
La prima, se c’è un’amministratore esterno. Un professionista esterno, che solitamente incide per 3/400 € all’anno sull’onorario condominiale pro-capite, viene incaricato quando i rapporti interni sono ai minimi termini. Se c’è, è sinonimo di poco armonia tra proprietari.
La seconda, i proprietari di lungo corso. Se la maggior parte delle famiglie che vivono nel condominio, sono proprietarie fin dall’inizio, è probabile che si siano instaurati dei buoni rapporti di vicinato, fondamentali -oltre che per il quieto vivere- anche per la sicurezza interna.
La terza, la cura degli spazi comuni. Quando vedi un giardinetto condominiale curato, vani scale in ordine, piccoli accorgimenti utili per tenere in ordine il bene comune, significa che tutti hanno a cuore il contesto in cui vivono.

Ora, se ti interessa vedere da vicino questa proposta, non ti resta che chiamare la Consulente che se ne occupa, sig.ra Elena, al numero 3459943687, e fissare un appuntamento.

Ti chiediamo di venire fin da subito con tutte le persone coinvolte nell’acquisto.
I giorni disponibili per la visita sono il Martedì o Giovedì nel primissimo pomeriggio.

Infine, giusto un accenno sulle modalità per bloccare l’immobile, visto che sempre più spesso la tendenza è quella di non lasciarsi scappare certe proposte, fermandole dopo la prima visita.
Se ti interessa procedere con l’acquisto, sarà necessario compilare una proposta impegnativa, allegandovi un assegno intestato al proprietario di 5.000€ (assegno che sarà parte integrante del prezzo una volta che la proposta verrà accettata; al contrario -nel caso non venisse accettata- l’assegno verrà restituito immediatamente).
Successivamente si procederà con la sottoscrizione del preliminare, col versamento di altri 5.000€ a titolo di caparra, nell’arco di 7-10 giorni al massimo.

Efficienza energetica

In fase di definizione