Descrizione

Una zona giorno luminosa, la scala a vista, i colori shock delle pareti.
Il primo colpo d’occhio gioca un ruolo fondamentale nella scelta di una casa da comprare!

E se per alcuni dettagli si può sempre rimediare (il verde e il rosa dai che li cambiamo facilmente..), ce ne sono altri che ti fanno smuovere un qualcosa dentro, che ti fanno dire “questa si che va bene!”

Io ne ho colti alcuni che vorrei anticiparti già adesso, così da condurti più facilmente nella navigazione ‘virtuale’ di questo annuncio.

Partirei con la zona giorno.
Tre finestre grandi, la porta d’ingresso, luce e aria a non finire per il centro vitale della tua casa.

Immagina di far colazione in una mattinata primaverile di sole, con tutte le finestre spalancate, con l’arietta fresca che entra, riunendo intorno al bancone della cucina tutta la famiglia.
Ecco, ora immagina al contrario chi si sveglia la domenica in appartamento, con il rompiscatole del terrazzino davanti che ha già iniziato a far casino all’alba, con le tapparelle di quell’unica portafinestra tirate mezze giù, per evitare almeno alla vista quella situazione da mal di pancia..

La scala. La scala è uno degli elementi d’arredo che danno maggior lustro alle nostre abitazioni.
Qui entri e la noti subito, posizionata frontalmente rispetto l’ingresso. Il legno dalle tonalità scure del rivestimento, dona di primo acchito una sensazione di calore davvero piacevole.

Potresti esaltarne la bellezza con un parapetto in vetro, accendendo la parete con un marmorino dalle tonalità soft: la scala dev’essere guardata e ammirata da chi entra per la prima volta a casa tua!

Poi -restando al pian terreno- c’è il garage.
Non ci sono foto del garage perché è sommerso di roba. Quindi, fidati sulla parola, tanto poi verrai a vederlo coi tuoi occhi.

Il garage pare una cavolata, tanto ormai le macchine dormono fuori senza problemi. Invece è fondamentale se hai una famiglia, soprattutto se hai dei figli già grandicelli, perché di roba accumulata negli anni ne abbiamo tutti a non finire.
Qui è addirittura “doppio”, così di cose potrai accumularne ancor di più!
O magari, se hai qualche passione da coltivare a casa, potrebbe diventare il tuo “studio” per il fai da te.

In ogni caso, un garage è indispensabile. E se è doppio, ancor meglio!

Saliamo.
Le scale continuano a piacermi da impazzire. Questo è il legno vero che si usava una volta.
Altro che quel prefinito da quattro soldi che ti propinano adesso.

Magari avrà bisogno di una levigata, per carità -parliamo comunque di una casa degli anni Novanta- ma questo ci hanno fatto la guerra sopra ed è ancora apposto!

Arriviamo al reparto notte.
Tre camere decenti, come Dio comanda. No buchi striminziti come sulle case nuove che fanno adesso.

La camera matrimoniale è davvero grande.
E anche se loro hanno un arredamento in legno importante, comunque respiri: non sei dentro una di quelle camere che ti pare di soffocare, con l’armadio praticamente sopra il letto.

Le due camere dei ragazzi, anche queste sono vivibili.
E poi di bello c’è sempre quel discorso di finestre, di aria, di luce che entra. Pensa che entrambe hanno finestra e portafinestra che da sul terrazzino fuori.

Bagno principale.
Ora, intendiamoci, non è che rispecchia neanche i miei di gusti. Però sul complesso di una casa, bisogna saper guardare oltre.
E come per il discorso delle tinte sui muri giù, un bagno si fa anche presto a modificare.

Il bagno però, è l’ennesima conferma della sostanza di questa casa.
Quando è stata costruita, qui non è stato speso poco: e se dentro i muri non possiamo mica andare, dai rivestimenti e dalle finiture di una casa si può capire tanto.

Un bagno coi rubinetti tinta oro, con il doppio lavabo in muratura, con le greche dorate alle pareti, ripeto -ora fa molto kitsch- ma in quegli anni era ‘roba da siori’.

Ultima ma non ultima, la mansarda sopra. Che di mansarda, a pensarci bene, ha solo il tetto a spiovere.
Altezze ottime, lo vedi già dall’armadio posizionato a ridosso della parete.
Finestre ok -no quei lucernari obbrobriosi che sembrano l’ultima luce prima di chiuderti in ‘cassa’- aria ok, spazio ok:
praticamente qui puoi fare ciò che vuoi, un salotto privato, una sala cinema, la zona giochi e sfogo per i tuoi bimbi più piccoli, la palestra, la zona lettura.

Qua dipende veramente dalle tue passioni, da quello di cui hai bisogno.
Quel che è certo, è che avere o non avere uno spazio del genere, fa tutta la differenza del mondo per una famiglia.

Ora che ti ho raccontato tutti i miei “colpi d’occhio”, se ci segui da un po’ lo sai già, non mi piace nascondere nemmeno i punti deboli delle nostre proposte in vendita.
Sai anche che posso permettermi di condividerli con i clienti, perché già dapprima sono stati affrontati con i proprietari, condividendoli e tenendone conto in fase di valutazione.

Qui il vero punto debole è l’esterno.
E non intendo il giardino, lo spazio fuori, che poi se anche è poco ci sono tantissime famiglie a cui va meglio così, in modo da non avere tanto da fare.

Qua il vero problema è che bisogna dare una bella tinteggiata fuori, e tirare un po’ su quel ‘primo colpo d’occhio’ quando arrivi dalla strada.

Puoi ben capire che loro non hanno deciso dall’oggi al domani di cambiare casa, era già da un po’ che maturavano la scelta, e quindi hanno tralasciato questo lavoro ‘estetico’ comunque necessario dopo un tot. di anni.

Ti dirò che sto un po’ rivalutando anche questo aspetto, e non so se poi alla fine sarà proprio da considerare un punto a sfavore.
Mi spiego meglio.
Il lavoro di ripristinare e rendere più bello l’esterno è da fare. Perché allora non pensare di usufruire del bonus al 110%, di fare un cappotto d’isolamento (due classi energetiche le guadagni di sicuro), prima delle tinte?!

A conti fatti, ne guadagni due volte. La prima, perché nella valutazione abbiamo tenuto conto di questo lavoro da fare, detraendo il costo dal valore commerciale calcolato. La seconda, perché ti fai il lavoro praticamente a gratis.
Con i soldi che risparmi, ecco che salta fuori il bagno nuovo, la levigata al parquet, un pavimento più moderno in salotto.

Ho finito!
Grazie per la tua attenzione.

Ora è il momento di passare all’azione, e venire a vedere coi tuoi occhi quanto ti ho raccontato in quest’annuncio.

Ti lascio il numero del Consulente che si occupa delle visite e di tutte le successive fasi d’acquisto, Leo 3486991798.

L’unico consiglio prima di lasciarti.
Vieni con tutte le persone che ti aiutano nella scelta definitiva.
Se vuoi portare genitori/suoceri/un fratello con più esperienza, ben venga, nessun problema, anzi!

L’unica cosa, fai leggere anche a lui/loro questa anteprima, fagli vedere le foto e navigare nel virtual tour, prima della visita.
Raccontagli cosa ti ha colpito di quest’annuncio, sotto quale punto di vista osservarne i difetti, in modo da prepararlo a coglierne l’essenza durante il tour sul posto.

Buona visita!

Efficienza energetica

In fase di definizione