LA CASA DI EMANUELA ED ENRICO

LA CASA DI EMANUELA ED ENRICO

#unacasaalgiorno

 

Siamo nel 2010. Enrico ed Emanuela sono una giovane coppia di fidanzatini che stanno progettando il loro futuro insieme.

Il sogno di metter su famiglia, il sogno di comprare casa, il sogno di un matrimonio felice.

 

Alla soglia dei trent’anni, è il desiderio di tantissime coppie di ragazzi.

Quante ne abbiamo viste in questi 12 anni d’agenzia, e di quante ne conserviamo un bellissimo ricordo, anche adesso che sono diventate splendide famiglie con pargoli al seguito.

 

Come per tutti, anche il sogno di E&E è partito dalla ricerca della casa giusta per loro.

All’epoca, non c’erano grosse difficoltà a trovare casa. Le imprese costruivano ancora un po’ dappertutto, il mercato era bello frizzantino, e l’unico problema era quello di trovarne una che soddisfacesse a pieno le loro esigenze e incontrasse le loro disponibilità economiche.

 

Dopo mesi di ricerche, la scelta ricadde su questa villettina a schiera.

Una nuovissima costruzione, ancora da finire, in un quartiere edificato interamente in quegli anni. Una zona per loro estremamente interessante, con Pozzonovo a fare da crocevia tra i posti di lavoro di entrambi.

 

Certo, non eri -e non sei- né in piazza a Monselice, né in piazza a Conselve. Ma per loro due, senza figli al seguito, andava più che bene.

Una macchina a testa, comunque sempre abituati a spostarsi in auto per andare al lavoro, almeno Pozzonovo hai la Monselice-mare comodissima. E soprattutto -nel week-end- vivi tranquillo, senza casini attorno.

 

Sapevano che non sarebbe stata la casa definitiva, ma piuttosto di svenarsi per cercare subito una casa nuova a Monselice, preferirono comprare in un comune più piccolino, con dei prezzi un po’ più bassi.

 

E sono tante le giovani coppie che fanno questo ragionamento.

Perché cercare subito in centro a Monselice, perché impelagarmi con un mutuo sopra le mie possibilità, con un matrimonio in cantiere, con dei bimbi in programma, quando per il momento posso accontentarmi di una zona un po’ più fuori?!

Tanto, in quanti di noi abbiamo la macchina sotto il culo h24 lo stesso…

 

Che poi qui, “accontentarsi” è un parolone…

 

  • Una casa in classe B, che significa miglior qualità di vita e maggior benessere per le tue tasche!

 

  • Delle finiture completamente extra-capitolato, che poi possono piacerti oppure no, ma di sicuro non hai le mattonelline una identica all’altra come sulla maggior parte delle case costruite da impresa

 

  • Riscaldamento a pavimento, quando trovi case anche molto più recenti ancora coi termosifoni: e lascia perdere che scaldare, scalda uguale… hai presente il risparmio in bolletta di far girare l’acqua a 32/33 gradi nel pavimento, piuttosto che a 55/60 nei termosifoni?!

 

  • Tre camere da letto e due bagni. Significa che qui puoi anche restarci per sempre.

Quanti figli hai in programma?! Uno, due?! Qua ci state benone anche in 5!

 

Loro cambiano dopo 10 anni perché avevano deciso già in partenza che quella non sarebbe stata la casa per sempre. Sapevano che prima o dopo sarebbero tornati a Monselice.

Ora ancor di più, con due bimbe che crescono in fretta, con i loro mille interessi e mille impegni. Sapevano che sarebbero tornati a Monselice, perché coi loro lavori difficilmente sarebbero riusciti a conciliare le esigenze dei figli.

 

E meglio per te, meglio per voi, che oggi avete 10 anni in meno di loro, una famiglia ancora da mettere in cantiere, e la possibilità di comprare una casa che definire “perfetta” è poco.

 

Se vuoi dare un’occhiata a qualche foto in più, CLICCA QUI e collegati all’annuncio ufficiale pubblicato sul nostro sito.

 

Ci vediamo, e speriamo molto presto, in agenzia!

Davide, Leo, Elena, Filippo

 

#unacasaalgiorno
#tuttiinsiemeneusciremo
#tuttoandràbene
#CasaLab
#casamonselice
#vendocasaoggi
#latuaagenziaimmobiliarediriferimento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.