Vuoi cambiare casa ma non sai da dove cominciare?!

Vuoi cambiare casa ma non sai da dove cominciare?!

Scopri i 7 passaggi-chiave da affrontare, per realizzare il tuo sogno entro il prossimo anno

Cambiare l’abitazione di residenza, trovare una casa più bella, una casa più grande, la “casa definitiva”, è sempre stato il motore delle compravendite in Italia, oltre che il sogno di moltissime famiglie. E’ il dato che emerge anche nel primo semestre di questo 2020, dall’analisi delle oltre 140 nuove richieste d’acquisto che si sono messe in contatto con la nostra agenzia.

Il 61% di questi clienti sono alla ricerca di una casa diversa, già proprietari di un’abitazione, che però non risulta più conforme alle attuali esigenze famigliari. Di questi, oltre il 75% cerca una soluzione più grande, sognando di vendere l’attuale appartamento, per comprare una villetta a schiera, una bifamiliare, una casa singola.

Altro dato interessante, in controtendenza rispetto lo scorso anno, riguarda la zona di ricerca. Se nel 2019 le famiglie desideravano avvicinarsi ai servizi e abbandonare le frazioni periferiche, oggi la quasi totalità è ben disposta ad uscire, a spostarsi in un comune limitrofo a quello di residenza, pur di realizzare quel sogno d’indipendenza. Sicuramente il periodo di lockdown ha influito pesantemente sul sentiment delle famiglie italiane, ora a maggior ragione desiderose di avere uno spazio verde in più fuori, piuttosto che le comodità del centro vicine.

Spesso però, durante la ricerca, prende il sopravvento la paura di non farcela. Analizzando l’ultimo quinquennio, solo 1 famiglia su 4 ha poi realmente completato l’operazione di vendita e acquisto. Il terrore di ritrovarsi senza un tetto sopra la testa o con il conto corrente prosciugato, blocca psicologicamente molti di loro.

Più volte come agenzia abbiamo trattato l’argomento cambio-casa tra le pagine del nostro CasaLabNews o negli articoli dei nostri blog, ma è ancora troppo poco per abbattere quel muro di timore e incertezze che avvolge il cliente all’inizio di questo percorso. Purtroppo, con enorme dispiacere, mi rendo conto che sono davvero pochi i ‘colleghi’ della concorrenza che condividono una certa strategia operativa, concentrati maggiormente sulla vendita mordi e fuggi, piuttosto che sulla Consulenza a medio-lungo termine, elemento necessario per alimentare il mercato di chi vuol cambiare casa.

Per questo ho deciso di rivelarti i 7 passaggi-chiave da affrontare se vuoi realmente cambiare casa, che ti permetteranno di aumentare sensibilmente le probabilità di riuscirci in tempi ragionevoli, ma soprattutto di non farti assalire dall’angoscia di non farcela, arrivando a desistere dalla realizzazione del tuo sogno.

Spero in questo modo di contribuire positivamente sulle tue future decisioni, aiutandoti a concludere con successo l’operazione di vendita e acquisto.

 

1-“TAGLIA A FETTINE” MOTIVAZIONI E PROGETTI IN FAMIGLIA

Se stai sbirciando da un po’ di tempo i siti internet delle agenzie, significa che stai covando realmente il pensiero di cambiare casa.

E’ un’idea condivisa anche in famiglia? Hai messo a conoscenza tua moglie/tuo marito di questo desiderio? E i ragazzi cosa ne pensano?!

Parlarne in famiglia, è il primo passo fondamentale per intraprendere questo percorso.

Dovrai raccontargli cosa ti spinge in questa direzione. Dovrai spiegargli perché stai coltivando l’idea di cambiare casa.

Qual è il vero motivo?!

Confidati con loro, non dirgli semplicemente che è per la camera in più per i ragazzi. Digli che finalmente vuoi avere anche tu una casa più grande, vuoi sentirti realizzato dopo tutti i sacrifici che hai fatto, che l’appartamento di adesso ormai ti va stretto e non rispecchia più la persona che sei.

Digli che ti sei informato, che rimandare ancora l’operazione significherebbe pagare mutui più alti. Digli che c’è il rischio (concreto) che per certi tipi di case i prezzi aumentino. Digli che nel giro di qualche mese di appartamenti da vendere ce ne saranno a bizzeffe, e che venderlo diventerà sempre più complicato.

 

2- FAI VALUTARE LA TUA CASA DA UN AGENTE IMMOBILIARE “REALISTA”

Una cosa importante che ci tengo a sottolineare: la valutazione di casa tua è indubbiamente uno dei dati da conoscere, ma non è l’unico a determinare la scelta di vita che stai affrontando.

Se sei uno di quelli che “vorrei cambiare casa, ma dipende da quanto prendo delle mia” o “andiamo avanti solo se riesco a riprendere quello che ho speso”, il consiglio è di lasciar perdere: per te è ancora troppo presto, il tuo sogno di cambiar casa non è ancora in cima alla lista dei desideri da realizzare.

Se decidi di procedere con la valutazione, devi sapere che ci sono 3 tipi di agente immobiliare in cui puoi imbatterti. Trovare quello giusto, può fare la stessa differenza che scegliere tra me o Cristiano Ronaldo per una partita di calcetto!

Agente n.ro 1, l’ottimista. Io preferisco chiamarlo ‘l’illuso’. E’ quello che viene a vedere la casa e pensa di essere ancora nel 2006/2007. Qualsiasi prezzo gli dici, ti risponde convinto che “ci proviamo e vediamo come va!”

E’ anche ‘un collezionista’ di case da vendere: se dai una sbirciata nel suo sito, troverai centinaia di case pubblicizzate… come farà a venderle tutte?!

Agente n.ro 2, il pessimista. Io lo chiamo ‘l’uccello del malaugurio’. E’ quello del “c’è la crisi per colpa del virus” “le banche hanno chiuso i rubinetti” “le case adesso diventa complicato venderle”, quello che ricorda ancora con malinconia i bei tempi del mercato immobiliare “…dieci anni fa si vendeva bene, altro che adesso…”

Il pessimista non è in grado di dirti quanto puoi realizzare, o se lo fa ricorre a frasi del tipo “…secondo la mia esperienza vale tot. …”

Agente n.ro 3, il realista. Un professionista che sa fare il suo lavoro, non alimenta sogni o illusioni, non ti dice che c’è la crisi, ma si rimbocca le maniche e lavora con impegno per garantire il miglior risultato economico possibile al suo cliente.

Lo riconosci perché gestisce poche case contemporaneamente, e la maggior parte di queste non rimangono sul mercato a lungo termine.

E’ l’unico che riesce a dimostrarti con elementi reali e concreti il valore economico di casa tua. Con lui avrai un dato certo per ragionare sulla fattibilità dell’intera operazione.

 

3- INDIVIDUA LA ZONA E IL GENERE DI CASA ADATTE ALLE TUE ESIGENZE

Più hai chiara la zona in cui vorresti trasferirti, più possibilità avrai di trovare casa proprio lì. E’ una questione di focus.

Ti è mai capitato di voler comprare una macchina in particolare, e vederla dappertutto?!

La stessa cosa succede per la casa: se riuscirai a focalizzarne le caratteristiche principali, e tra queste la zona, avrai maggiori probabilità di trovare proprio lì la casa perfetta.

Il problema nasce quando le agenzie immobiliari non ascoltano le tue esigenze, e preferiscono portarti a vedere decine e decine di case, nel tentativo di piazzarti qualcosa che hanno già in portafoglio. Oltre a perdere un sacco di tempo, con loro perderai anche la pazienza, rischiando di mandare in fumo il tuo progetto.

La soluzione migliore, anche in questo caso, è quella di appoggiarsi ad un mediatore che tratta pochi immobili, al giusto prezzo, e che ha il tempo di girare al posto tuo in cerca della casa perfetta.

Una volta definita la zona e le caratteristiche principali della tua casa ideale, sarà lui a sbattersi per te in questa ricerca.

Un mediatore specializzato nelle compravendite residenziali ha tre volte il tempo di un mediatore generico per cercarti casa. Non spreca il suo tempo con affitti, negozi, capannoni, amministrazioni condominiali o chissà cos’altro. L’unica raccomandazione è di essere più chiaro possibile con lui nel descrivergli le tue esigenze e la tua zona di ricerca, in modo da creare insieme un ordine di priorità sulle caratteristiche principali della casa ideale.

 

4-ANALIZZA LA CAPACITA’ FINANZIARIA ATTUALE E IN PROSPETTIVA

Definito il prezzo di casa tua e le caratteristiche della casa ideale da acquistare, bisogna capire se effettivamente riesci ad affrontare economicamente l’intera operazione.

La tua casa ideale, in quella zona specifica, quanto potrebbe realisticamente costare?! (attenzione, non a quanto vengono proposte dagli agenti immobiliari!)

Quant’è l’effettivo risparmio mensile che avresti, sostituendo il mutuo della vecchia casa -sottoscritto anni fa con un tasso d’interesse alto- con un nuovo mutuo ai tassi attuali?

Quanto hai di credito d’imposta dal notaio vendendo la tua casa e ricomprandone un’altra con le agevolazioni prima casa? Di agenzia quanto spendi?! “Se mi arrangiassi privatamente riuscirei a realizzare il miglior guadagno nella doppia operazione?!..sono tranquillo che non vado incontro ad ulteriori rischi?!”

Per la pianificazione economica del cambio-casa, il consiglio è di farti affiancare da un Consulente specializzato nelle compravendite residenziali. Solo insieme a lui riuscirai a stendere un conto economico dettagliato che comprenda tutte le variabili possibili ed immaginabili.

E tra queste c’è sicuramente anche la tua capacità economica in prospettiva.

Voglio spiegartela bene, perché non è un dettaglio da poco, seppur molti colleghi nemmeno la prendono in considerazione.

La ‘vita’ di una casa – e probabilmente se si tratta di un cambio-casa si tratta della casa definitiva – è piuttosto lunga. La casa che vuoi trovare è la casa dove rimarrai per i prossimi 30/40 anni.

Quanti anni di lavoro hai ancora davanti?! Quanti risparmi riesci ad accumulare nei prossimi anni?! Negli anni maturerai un TFR e magari qualche aumento in busta paga… I figli non credo dovrai mantenerli a vita… Un giorno probabilmente erediterai qualcosa…

E’ vero che oggi dovrai dar fondo a gran parte dei tuoi risparmi, ma le capacità economiche in prospettiva ti daranno la possibilità di affrontare comunque serenamente l’operazione!

 

5- SCEGLI IL CONSULENTE GIUSTO PER AFFRONTARE QUESTO PERCORSO

Cambiare casa è un percorso che va assolutamente affrontato insieme a qualcuno. Insieme ad una persona che abbia una certa esperienza con dinamiche di questo genere.

Per te cliente potrebbe essere la prima, massimo la seconda volta, che ti trovi a vendere e ricomprare, o viceversa.

Farlo da soli significherebbe avere pochissime probabilità di successo. Farlo da soli comporterebbe uno situazione di stress psicologico e fisico a livelli altissimi. Il pensiero fisso di non farcela, rischierebbe di prendere il sopravvento, portando in molti casi a desistere.

Insieme ad un Consulente esperto nel settore, insieme ad un Consulente con un metodo chiaro, degli step definiti da affrontare, una persona preparata e specializzata per questo tipo di situazioni, le tue probabilità di successo aumentano sensibilmente.

Come riconoscerlo?! Come quando devi scegliere un ristorante per una cena a cui ci tieni particolarmente, o l’hotel per le prossime meritate vacanze. O lo conosci già personalmente, ci sei già stato e hai mangiato da dio, hai trascorso una vacanza stupenda qualche anno fa, oppure Tripadvisor/Booking/Google e ti leggi le recensioni di chi c’è già stato!

Io lo chiamo ‘passaparola 2.0’: una volta c’era il passaparola della gente, “oh ci sei già stato, come ti sei trovato?”, adesso c’è internet, e qui dentro trovi tutto quello che i clienti pensano di quel posto o di quel professionista.

Se vuoi “rischiare” di fare la scelta giusta con la persona che ti aiuterà a realizzare il tuo sogno di cambiar casa, il ‘passaparola 2.0’ è l’unica soluzione!

 

6- DETERMINATE INSIEME SE INIZIARE DALLA VENDITA O DALL’ACQUISTO

“Prima vendere e poi comprare, o prima comprare e poi vendere?”

Questa domanda ti svelerà immediatamente se hai centrato la scelta giusta col professionista scelto per affiancarti in questo percorso…

Un buon 80% degli agenti immobiliari ti risponderebbe che bisogna assolutamente prima vendere: sono quelli che devono piazzare in vetrina l’ennesima casa da vendere, perché 70/80 case sono ancora troppo poche per il loro calcolo delle probabilità <<…mi servono 100 case per venderne 10 ed essere apposto anche quest’anno..>>

Un altro 15% ti risponderebbe che è meglio prima cercare la casa da comprare, fermarla, e poi tenersi il tempo per vendere: sono quelli che hanno bisogno della vendita immediata, sono quelli alla canna del gas che devono assolutamente piazzare qualcosa se non vogliono chiudere bottega.

Poi c’è un 5% di professionisti che ti risponderebbe “dipende”.

Magari inizialmente potresti scambiarli per quelli meno preparati di tutti “come fanno a non avere la risposta pronta subito?!”, ma col tempo ti accorgerai che sono le persone che hanno più a cuore la tua situazione.

Per loro è fondamentale farti vivere serenamente questa doppia operazione, e per farlo dovranno conoscere perfettamente la tua situazione attuale e la tua prospettiva futura.

Non possono darti una risposta immediata, perché dovranno vagliare le probabilità di vendita del tuo immobile (quante persone in cerca di una casa come la tua?) e le potenzialità d’acquisto sul mercato (quante case in vendita come quella che stai cercando?), prima di decidere insieme da quale delle due operazioni partire.

Ricorda, il cambio-casa è un percorso, non è un “detto-fatto”: certe risposte vanno maturate nel tempo, e “dipende” e solo una delle tappe per raggiungere l’obiettivo finale!

 

7-“HAI LA MENTE SGOMBRA PER AFFRONTARE QUESTO CAMBIO DI VITA?”

Una riflessione più che una domanda.

Un punto che ho tenuto per ultimo, ma che probabilmente diventerà il primo di questo percorso che ti auguro di intraprendere quanto prima.

Sei pronto ad affrontare tutto questo? Sei pronto a superare qualche ostacolo, qualche momento di tensione in famiglia, pur di migliorare la tua situazione abitativa? Puoi rinunciare a qualcosa, a qualche momento per te, pur di ritrovarti tra qualche mese più felice, più soddisfatto, più orgoglioso, di quanto lo sei adesso?

Io sono convinto che puoi farcela! Sono convinto che puoi essere tra quelli che non demordono. Noi ci mettiamo le competenze, tu mettici l’energia e il coraggio per affrontare questo cambio vita!

 

Ti aspettiamo in Agenzia per cominciare!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.